sabrina on marzo 9th, 2016

Gelato al cioccolato

 

Ho deciso di riprendere a scrivere sul blog ed esordisco con la ricetta del gelato al cioccolato!

Per il compleanno mi sono fatta regalare una gelatiera autorefrigerante ed ho iniziato subito a raffreddare e mantecare gelati. Cercando ricette su internet mi sono imbattuta nel popolo dei gelatai casalinghi e nei loro problemi tipici: gelato poco cremoso, gelato troppo cremoso, cristalli di ghiaccio nel gelato, gelato al cioccolato non molto cioccolatoso… Io non volevo sprecare nulla e nemmeno volevo esordire con un gelato poco buono, quindi ho fatto tesoro di diverse ricette e consigli e ho raffreddato e mantecato il mio primo gelato al cioccolato! Era buono, consistenza perfetta e cremoso ma il gusto del cioccolato era cioccolato al latte dell’uovo di Pasqua, per una persona che ama il fondente è un po’ un fallimento… oh secondo le ricette doveva risultare un gelato fondente! Per il secondo gelato ho deciso di osare con il cioccolato ed ho ottenuto un risultato molto buono! Per i miei gusti posso puntare ad ottenere un cioccolato ancora più fondente, ma il gelato che propongo abbraccia sicuramente i gusti di tutti anche dei bambini.

Vi sto per presentare la ricetta di un gelato cioccolatoso, cremoso e non eccessivamente dolce, buonissimo, da gelateria super!

Cosa vi serve

  • 100 g  di cioccolato fondente
  • 75 g di cioccolato fondente amaro extra 88%
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 300 ml di latte
  • 150 ml di panna
  • 80 g di zucchero (divideteli in due mucchietti, uno da 60g e uno da 20g)
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 cucchiaino da caffè di farina di carrube

Prendete un contenitore adatto a contenere tutti questi liquidi e ponetelo in congelatore a raffreddare (io uso una ciotola di vetro)

In un pentolino mescolate il latte con la panna e i 60g di zucchero e mettetelo sul fuoco, mescolate finchè lo zucchero si scioglie ed il latte è tiepido, quando è tiepido e lo zucchero è sciolto togliete dal fuoco.

In una scodella mescolate con la frusta il tuorlo d’uovo con i 20g di zucchero fino ad ottenere un composto giallo spumoso. Aggiungete l’uovo mescolato con lo zucchero al latte tiepido dolce, mescolate bene e rimettete il pentolino sul fuoco, continuate a mescolare e fate in modo che il composto raggiunga la temperatura di 85°C , quando raggiunge questa temperatura togliete immediatamente il pentolino dal fuoco e versate il composto nella ciotola che precedentemente avevate raffreddato nel congelatore.

Fondete le tavolette di  cioccolato in un pentolino a fuoco basso.

Aggiungete il cioccolato fuso al composto di latte uovo e zucchero, mescolate.

Aggiungete il cucchiaino da caffè di farina di carrube al composto cioccolatoso mescolate e poi aiutati da un frullatore ad immersione frullate bene tutto.

Se il composto è troppo caldo cercate di raffreddarlo prima di mettero nel frigorifero facendo qualche travaso di ciotola. Poi mettetelo in frigorifero almeno 2 ore.

Quando il composto è freddo di frigo potete versarlo nell gelatiera.

In 30 minuti otterete un ottimo gelato al cioccolato.

 

P.S. : Il cioccolato è importante, io ho usato queste tavolette della Novi :P

DSC_0222

 

sabrina on novembre 26th, 2010

Vi consiglio questa semplice ricetta! Sono tre giorni che facciamo colazione con questo delizioso dolcetto e ci sentiamo a San Francisco! 

 
Ecco la ricetta: Continua a leggere »
sabrina on novembre 17th, 2010

Per festeggiare il restyling del blog ho deciso di postare la ricetta della mia prelibata crema di “Marron buono” di Marradi, la più apprezzata varietà di marrone fra le oltre trecento cultivar esistenti in Italia!

Preparare la crema di marroni è tanto facile quanto noioso e faticoso! Poi però si gode…

Continua a leggere »

sabrina on maggio 12th, 2010

Esistono tantissime ricette per i Pancakes, io ho provato a cucinarli così e devo dire che sono riusciti davvero bene! Mi sono sentita di nuovo in America! :P

Il gusto era lo stesso!

Ho utilizzato una ricetta americana e per quanto riguarda le dosi mi sono aiutata con i misurini dell'Ikea e con il dosatore della macchina del pane. :P

Il Buttermilk è un latticello praticamente introvabile in Italia se non in qualche negozio fornitissimo, ma ho scoperto che può essere sostituito da “sour milk” (latte acido) nella stessa quantità.

Con questa ricetta si cucinano più o meno 8 pancakes con un diametro di 13 cm circa.

INGREDIENTI:

  • 1 tazza di farina
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • ¼ cucchiaino di bicarbonato
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 1 uovo
  • 1 tazza di buttermilk o sourmilk (1 cucchiaio di succo di limone e quasi una tazza di latte)
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • Sciroppo d'acero
  • Facoltative: banane e fragole

1 Tazza di sourmilk di produce così: 1 cucchiaio di succo di limone e tanto latte sufficiente per arrivare alla dose di una tazza di liquido totale. Aspettare almeno 5 minuti prima di utilizzare.

Inizialmente mescolare in due recipienti differenti gli ingredienti solidi (farina, zucchero, lievito, bicarbonato e sale) e gli ingredienti liquidi (buttermilk, olio e uovo) e poi aggiungere gli ingredienti liquidi agli ingredienti solidi mescolando bene fino a quando non ci saranno più grumi: se necessario aggiungere altro buttermilk.

Scaldare una padella antiaderente leggermente unta di olio di semi e cuocere i pancakes da entrambi i lati per pochi minuti. Non devono diventare troppo scuri. :)

Servire caldi, ricoperti di sciroppo d'acero e volendo accompagnati da rondelle di banana e fragole. :P

sabrina on dicembre 15th, 2009

Zuppa di cipolle gratinata

Zuppa di cipolle gratinata

Ingredienti per 2 mangioni:

  • Brodo di verdura circa 1 litro
  • Burro 25 g
  • Cipolle 250 g (circa 2 cipolle dorate)
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • olio 3 cucchiai
  • sale
  • pepe

Per la gratinatura:

  • Burro fuso 50 g
  • Gruviera o Asiago 50 g
  • Parmigiano 25 g
  • qualche fetta di pane abbrustolito

La preparazione della zuppa di cipolle è molto semplice. Mondare e tagliare le cipolle ad anelli sottilissimi, riporle in un tegame con i 25 g di burro, i 4 cucchiai d’olio, il cucchiaino di zucchero e lasciare che sudino senza che prendano colore: aggiungere la farina, mescolare e poi innaffiare con il brodo e lasciare cuocere per circa 30 minuti.
A cottura ultimata aggiustare con il sale e il pepe.
A questo punto versare gran parte della zuppa in una pirofila da forno e ricoprire il tutto con le fette di pane abbrustolito, versare sopra il pane ancora un po’ di zuppa e spolverare la superficie con il Gruviera, il Parmigiano e il burro fuso. Mettere in forno a gratinare finché non si forma la crosticina nel formaggio. :P

sabrina on dicembre 6th, 2009

 

Panettone
Il mio panettone

 

Siamo oramai in clima natalizio e qualche giorno fa ho avuto la voglia di cimentarmi nella preparazione di un panettone casalingo: se avrete la pazienza di seguirmi potrete realizzarlo anche voi. :D
La lavorazione del panettone è piuttosto lunga, ho iniziato la mattina impastando la prima biga, poi subito dopo pranzo la seconda, a metà pomeriggio la terza e la sera dopo cena ho infornato… questo per darvi una prima idea dei tempi.
Il panettone necessita del proprio stampo, in genere i negozi del tipo cartiera ne sono forniti e un singolo stampo di carta costa circa 70 centesimi.

La “farina mix” che nella ricetta è di un totale di 450 g (150g nel primo impasto e 300 g nel secondo) è un miscuglio di farina “00” e farina manitoba. Per quanto mi riguarda ho mescolato 300g di farina manitoba con 150g di farina “00”.

Ho riassunto in questa tabella le varie fasi di preparazione con gli ingredienti, i tempi e la messa in opera.