sabrina on settembre 6th, 2012

E' iniziata una nuova avventura! Funny World Corner, una pagina Facebook ricca di humour e divertimento! 

Diventate fan e seguiteci su Facebook! :) 

 


 

http://www.facebook.com/FunnyWorldCorner

sabrina on dicembre 11th, 2009

Chinatown

Qualche settimana fa siamo capitati per caso nel quartiere cinese di Prato: insegne colorate, rosticcerie, negozi bazar, pasticcerie, tutto come essere a Pechino. Continua a leggere »

sabrina on novembre 24th, 2009

Ieri ho iniziato a giocare a XBlaster!

arena combattimento

arena combattimento

“Nell’anno 2053 scoppiò una guerra mondiale terribile per il controllo delle ultime materie prime della Terra. Tutti sapevano che il vincitore di questa guerra avrebbe avuto il controllo totale dell’industria delle materie prime di tutto il pianeta. Tuttavia, come molti temettero, non ci furono vincitori, e la Terra, così come l’avevamo conosciuta, cessò di esistere. I verdi boschi scomparirono, le grandi città si trasformarono in rovine e la Terra, una volta così piena di vita, diventò un luogo desolato.
Nonostante tutto, alcune persone sopravvissero e fondarono una nuova civiltà, dura e mostruosa, ma adeguata all’ambiente circostante. Per il desiderio di rivivere alcuni momenti del passato, vennero costruite delle arene da combattimento per intrattenere la popolazione, come all’epoca dei gladiatori romani.
Qui hanno luogo ora scontri spettacolari, per intrattenere le masse, tra robot da combattimento chiamati Mech, condotti da piloti temerari. Tu sei uno di questi piloti. Se darai prova di forza bellica guadagnerai prestigio e gloria e ti assicurerai la sopravvivenza in questo mondo marziale. Ricorda: ci sono pericoli dappertutto!”

Con queste premesse ho iniziato a giocare, ho scelto un robottone e sono diventata una pilota. Sono veramente scarsa.
Mi sono resa conto che non riesco a sconfiggere i nemici perché quando vedo che hanno poca energia mi pare brutto colpirli e farli fuori: mi sembra di girare il coltello nella piaga!
Quando non mi considerano è scorretto colpirli visto che mi hanno graziata in anticipo (quindi in genere non attacco), e poi quando decido di attaccare vengo miseramente distrutta e calpestata da chiunque perché possiedo un equipaggiamento sgaffo e sono scarsa.
Comunque, la maggior parte delle volte, è il mondo che decide di attaccare me e chiunque faccia parte del mondo vince ed io perdo…

Probabilmente non andrò molto avanti in questo gioco.

La morale della storia è:
1) non sarò mai un buon soldato da mandare al fronte
2) sono troppo buona
3) sono scarsa nei giochini di guerra

pierluigi on novembre 6th, 2009

Un moderno ufficio postale

Oggi finalmente è arrivato il famigerato telegramma con dentro il codice di attivazione per avere di nuovo l’accesso al sito delle Poste. Dopo aver passato circa 20 minuti al telefono con un risponditore che mi faceva sentire straordinari pezzi di musica classica ho parlato con un operatore che mi ha fatto ripetere il codice scritto sul telegramma per dirmi di nuovo la password che mi aveva detto la prima volta. Ora però la password era attiva! Mitico, vero?

Beh… dopo aver salutato l’operatore mi sono collegato al sito delle poste, ho inserito la password “temporanea” e mi è stato chiesto immediatamente di inserirne una nuova. Dopo averla inserita è apparsa una nuova finestrina in cui c’era scritto che la nuova password sarebbe stata attiva non prima di un paio d’ore!

Mi sorge spontanea una domanda. Ma tutte le richieste sul sito delle poste vengono elaborate a mano da folletti? O peggio ancora da postali?

Un impiegato del datacenter delle poste

Un impiegato del datacenter delle poste

Ma come si dice… tutto è bene quello che finisce bene! Forse…

pierluigi on ottobre 28th, 2009

Ho appena finito di parlare al telefono con un operatore del numero verde Poste Italiane per il servizio BancoPosta e sono a dir poco imbarazzato dai sistemi di sicurezza antidiluviani e dai consigli che il caro operatore ha deciso di dispensarmi. E’ meglio però che racconti tutto dall’inizio.

Ho una cartina PostePay Money Service che mi ha dato la mia banca (Banca Mediolanum) ed è molto comoda per fare acquisti online visto che la posso ricaricare direttamente via web dal mio conto corrente.

In questi giorni avevo deciso di utilizzarla per comprarmi qualche gadget tecnologico, volevo ricaricarla del necessario e avrei voluto sapere, senza troppe pretese credo, il credito residuo della cartina. Collegandomi al sito della Posta mi sono accorto, con un po’ di imbazzo, di non ricordami login e password per accedere.

Il sistema di recupero di queste informazioni sul sito delle poste è assolutamente imbarazzante. Devi fornire un fantomatico “codice cliente” che io non ho mai avuto e che dicono ti compaia in fondo alle “raccomandate” che spedisci online e, se in fase di registrazione hai fornito un cellulare, te lo mandano per sms. Ma solo se sei residente in Italia, altrimenti è perduto per sempre. Oppure devi chiamare il numero verde.

Ho deciso quindi con molta umiltà e cospargendomi il capo di cenere di chiamare il call center e risolvere la questione. A parte che sul sito dicono di chiamare un numero (803-160) e poi ne devi in verità chiamare un altro (800-003-322) la conversazione con l’operatore è stata interessante.

Vi dico solamente che è rimasto molto stupito del fatto che io non utilizzi la stessa password per tutti i siti in cui sono registrato e mi ha consigliato di farlo così non me la scordo più. E mi ha promesso che mi manderà un telegramma (avete capito bene, telegramma) con scritto dentro la mia nuova password temporanea che mi ha però ripetuto anche telefonicamente. Però verrà attivata solo quando mi arriva il telegramma.

E poi ci si chiede perché le poste non funzionano…

pierluigi on marzo 23rd, 2009
[..] in prevalenza di razza negra [..]

in prevalenza di razza negra

Bugiardino di un medicinale della Proctor & Gamble (commercializzato da Formenti S.p.A.)

sabrina on settembre 14th, 2008

Un sabato di…

COLAZIONE AL BAR… adoro il cappuccino e i croissant integrali con il miele!
e poi via all’ EDICOLA dove ho trovato la prima uscita di una nuova collana di libri di matematica ricreativa.
Un sabato piovoso, che fare? IKEA! Mi diverto sempre un sacco a scorrazzare alla ricerca di cose nuove e immaginando la mia casa trasformata in modi diversi. Una cosa è certa, avrò una poltrona POANG! :D Piace tanto anche a Gigi!
Abbiamo pranzato al bar dell’ Ikea, c’era una coda infinita per il ristorante, peccato, infatti pare che da settembre ci sia il pranzo speciale per i vegetariani…chissà come mangiano i vegetariani svedesi!
Abbiamo digerito pizza, dolcetto e cola aromatizzata osservando le imprese di Hancock: “surreale ma bello” (cit.)
Al cinema segue giro al centro commerciale, acquisti vari tra cui un libro della Kinsella perchè devo farmi una cultura, cena messicana piccantissima per gigi che ha sfidato i peperoncini e filmone a casa in tv.

Oggi è una domenica un po’ uggiosa, il tempo è così così, piove e non piove. Non sapevo cosa preparare per pranzo e alla fine ho optato per la polenta. Ho impiegato mezz’ora per scrostare la pentola!

UPDATE
Pomeriggio al cinema a vedere “Il seme della discordia” film carino, accompagnato da pop corn e gommosità varie :)

sabrina on settembre 11th, 2008

Stasera mi sono recata nel solito negozio di fiducia per ricaricare il cellulare. Prima di me c’era un cliente che non si smuoveva e continuava a fare domande alla ragazza del negozio: il suo cruccio era acquistare una connessione per pc tramite chiavetta. E fin qui nulla di male per qualche informazione… se non fosse che continuava a chiedere sempre le stesse cose…

Ragazza:” per poter effettuare la connessione è necessario acquistare la chiavetta o sottoscrivere un abbonamento con chiavetta compresa. Decidendo per la prima opzione, ossia optando per l’acquisto della chiavetta quella più economica costa 139 euro e l’abbonamento mensile di 20 euro da diritto a 100 ore di navigazione mensili. Decidendo di sottoscrivere un abbonamento con chiavetta compresa il costo è di 25 euro mensili, 100 ore di navigazione mensili ed è necessaria la carta di credito per stipulare il contratto.”

Cliente: “senza carta di credito?”

Ragazza:” acquisto di chiavetta, prima opzione”

Cliente:”mmm, quindi la chiavtta più economica è quella a 139 euro, ma a meno c’è nulla?”

Ragazza:”no, non c’è nulla di più economico della chiavetta più economica che costa 139 euro”

Cliente:” Ho capito, quindi abbonamento di 100 ore mensili e acquisto di chiavetta. Ma per quante ore posso navigare con l’abbonamento di 100 ore mensili?”

Ragazza:”???”

Io:”” ??? @#]è<=%%è!"" Ragazza:"beh appunto con l'abbonamento di 100 ore mensili puoi navigare 100 ore al mese" Cliente: "Ah ho capito." Ragazza:"!" Io:""!"" Cliente:"Ma non è che posso navigare anche senza abbonamento collegandomi via aria?" Ragazza:"???" "No" Io:"" @à§è<=##è"" Datemi un muro, voglio sbatterci la testa.